Giovane mamma uccisa e gettata in un pozzo nel Siracusano

Condividi

 

Una donna di 20 anni, madre di una bimba di otto mesi, è stata uccisa con diverse pugnalate sulle colline sopra Canicattini Bagni, in provincia di Siracusa. Il corpo della giovane, Laura Petrolito, è stato poi gettato in un pozzo artesiano.

La scomparsa della donna era stata denunciata sabato sera dal padre, che non riusciva a mettersi in contatto né con la figlia né con il compagno di lei. Tra i sospettati ci sarebbe il fidanzato Paolo Cugno.

Il compagno della vittima si trova in caserma dei carabinieri per essere interrogato. La donna sarebbe stata uccisa sabato sera intorno alle 22. Il cadavere, buttato nel pozzo, è rimasto incastrato tra le lamiere e non è arrivato in fondo. L’assassino ha provato a spingerlo giù, poi lo ha coperto con il coperchio in ferro e si è allontanato.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -