La dispendiosa campagna di Avaaz (rete Soros) contro Salvini

Un finto Matteo Salvini in decappottabile e tre enormi manifesti con scritto: “Ho detto che puzzate. Ora voglio il vostro voto. Perché no, terroni?” in tour a Napoli. E’ l’iniziativa di Avaaz per ricordare agli elettori del sud le posizioni anti meridionaliste del leader della Lega. Il tour arriverà fino in Sicilia attraverso le città dove sono candidati esponenti della Lega. AltrimondiNews (Agenzia Vista)

L’organizzazione Avaaz, che a molti sembra un’ente promotore di sacrosante campagne a favore dei diritti della gente e dei popoli oppressi, è in realtà in mano al noto sicario economico  Soros.

 Alcune campagne di Avaaz servono agli scopi delle élite che occultamente dominano il nostro pianeta, vedi la campagna contro Berlusconi che ha portato al governo Mario Monti, e la campagna contro Assad, probabile preludio all’ennesimo sanguinoso intervento militare in stile Libia.

Esponenti di Avaaz (rete globale finanziata da Soros) nudi contro Berlusconi

Le campagne di cui generalmente tutti condividiamo il contenuto (come ad esempio quella contro ACTA) hanno lo scopo di dare un’immagine esteriore di un’organizzazione che é  vicina agli interessi dei cittadini, ma tale consenso viene poi utilizzato per indirizzare il consenso popolare verso altri obiettivi. E così il popolo ingannato dai media e  da avaaz non si rende più conto di quanto stia realmente accadendo.

Il fondatore di avaaz è Eli Parisier (http://en.wikipedia.org/wiki/Eli_Pariser) che e’ presidente di MoveOn.org societa’ finanziata, guarda caso, da Soros.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -