Cure in Italia per i feriti libici, Alfano: “Li aiuteremo tutti”

ROMA, 16 MAR – “Ieri mattina un aereo C130-J dell’Aeronautica Militare, configurato per trasporto sanitario, è atterrato nella base libica di Benina, presso la citta’ di Bengasi, e ha caricato a bordo 22 libici feriti”. Lo rende noto la Farnesina. “Si tratta di un primo gruppo giudicato idoneo al trasporto aereo dalla competente commissione medica del Ministero della Difesa”. I 22 feriti sono stati tutti ricoverati presso il Policlinico Militare del Celio.

“La nostra azione – ha commentato il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano – non si ferma qui. I nostri sforzi sono mirati ad aiutare i feriti libici in tutta la Libia“. “L’impegno della Difesa in Libia, a sostegno delle forze che si oppongono al Daesh – ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti -, è connotato da una forte valenza umanitaria”. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -