Elezioni in Europa, social contro il populismo: pronti a filtrare le “fakenews”

Sia Facebook che Google e Twitter si sono impegnati a cambiare strategia in vista delle prossime elezioni in Europa, adottando nuovi strumenti in grado di filtrare le notizie poiché i movimenti populisti stanno aumentando i loro consensi.

censurab

Twitter ha annunciato nuove misure di sicurezza più severe per fornire un servizio migliore ai suoi utenti, tenendoli al riparo da notizie false, account fasulli e messaggi d’odio. La nuova iniziativa arriva mentre altri social media stanno adottando soluzioni per fermare gli abusi online, quelli praticati soprattutto con account anonimi. “Rendere Twitter un luogo più sicuro è il nostro principale obiettivo”, ha detto Ed Ho, vicepresidente per l’ingegneria del gruppo, che “difende la libertà di espressione e la capacità per le persone di vedere tutte le facce di una storia”.

Sono tre i cambiamenti adottati. Il social ha dato il via a un processo di identificazione di quegli utenti che sono stati “sospesi in modo permanente e a cui sarà impedito creare nuovi account”.Il motore di ricerca interno alla piattaforma Tittwer sarà inoltre reso più efficace, in modo da eliminare i risultati meno attendibili; in pratica la cosiddetta “ricerca sicura” rimuove i cinguettii che hanno contenuti particolarmente sensibili e quelli da account che sono stati bloccati: “Sarà possibile trovare questo tipo di contenuti ma non compariranno nei risultati della ricerca”, spiega Ho.Tweet di bassa qualità o potenzialmente abusivi vengono poi fatti “collassare”. Di fatto il sito di microblogging dà maggiore evidenza a conversazioni rilevanti.

Questa è solo la coda di un lungo processo di cambiamento che sta avendo luogo da un po’: nei mesi passati infatti Twitter, Facebook e Google hanno ricevuto molte critiche per aver contribuito involontariamente a diffondere notizie – poi rivelatesi false – durante la campagna elettorale americana, spostando in qualche modo i voti a favore di Donald Trump. E sia Facebook sia Google si sono impegnati a cambiare strategia in vista delle prossime elezioni in Europa, adottando nuovi strumenti in grado di filtrare e garantire l’autenticità delle notizie. Molti osservatori sono infatti preoccupati che vengano diffuse notizie manipolate anche in Europa dove, come negli Stati Uniti, i movimenti populisti stanno aumentando i loro consensi. (askanews)



   

 

 

1 Commento per “Elezioni in Europa, social contro il populismo: pronti a filtrare le “fakenews””

  1. “Libertà”di espressione alla orwell!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -