Salvini a Milano: “Pronti a bloccare i clandestini, polizia con noi”

 

Videoservizio di Claudio Bernieri

Matteo Salvini è tornato davanti alla caserma Montello: lo aveva promesso ai residenti ed ora, che stanno per arrivare 750 pseudo rifugiati, il quartiere è in subbuglio. Che fare?

Matteo ha una carta segreta da giocare: dice che la polizia è con lui e non con Alfano e con i prefetti…… Ha avuto, tramite canali segreti, la solidarietà dei ragazzi in divisa. I poliziotti promettono non intervenire contro i cittadini che difendono la caserma.

Ed eccoli i cittadini milanesi, i Nuovi Eroi che vogliono imitare i ferraresi… Tutti attendono le decisioni di Matteo Salvini.

Il comizio ha già il sapore delle barricate: il blocco davanti all’entrata della caserma Montello è ancora simbolico, ma queste sono le prove generali di quello che succederà tra pochi giorni, o forse, ore.

“Dobbiamo ripetere l’esempio di Goro: se i cittadini vogliono, le battaglie si vincono. Cittadini milanesi, uscite dalla vostre case, blocchiamo tutti insieme le entrate della caserma, se ci state io mi sdraio davanti all’entrata della Montello con voi, per impedire con voi l’entrata dei clandestini.
Si sta avvicinando il momento della rivolta, e anche i ragazzi che indossano una divisa, saranno con noi. Donne e uomini della polizia, dei carabinieri, della marina mi dicono che sono stufi di questa situazione; ubbidire è giusto, ma disobbedire a ordini sbagliati è altrettanto giusto.

Noi a mai nudi e pulite, pacifici e non violenti, siamo con le guardie e vogliamo rispingere i ladri. E io sono stufo che la marina militare faccia il ruolo dei vice scafisti.

Aspettiamo il giorno in cui le forze dell’ordine diranno no.

Sono sbarcati più di cinquecento mila clandestini. Li manterremo a pranzo e cena e faranno la fortuna di qualche cooperativa che ci guadagnerò milioni di euro.

Noi ci siamo, ma le battaglie le vincono i cittadini. La politica può aiutare, ma se i milanesi vorranno vincere la battaglia della Montello, dovranno scendere in strada. Oggi è il momento; usciamo di casa, blocchiamo le strade. Manca ancora qualche ora all’arrivo degli occupanti abusivi del territorio italiano, io sono a vostra disposizione, i cittadini di questo quartiere devono avere più coraggio e uscire di strada. Come a Ferrara. Io mi metterò davanti a questo passo carrabile e non mi sposterò fino a che mi porteranno via con la forza. Noi non ci arrendiamo”.

Una promessa che fa la Storia.

Migranti, Milano: Gazebo alla caserma Montello dice NO al ministro dell’Inferno Alfano

Caso Caserma Montello: quasi un manuale di resistenza contro i clandestini

Angela e Silvia, le Milan Angels: new entry nella esangue opposizione milanese



   

 

 

2 Commenti per “Salvini a Milano: “Pronti a bloccare i clandestini, polizia con noi””

  1. Come non condividere con Salvini e i Milanesi Onesti, aggiungerei che mi dispiace di essere lontano da Milano altrimenti ci sarei stato anche io con voi nonostante la mia età.

  2. Magari ci sarebbero piu’ partecipanti a queste iniziative, se fossero piu’ pubblicizzate.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -