Milano come Goro: prove generali di barricate

 

Reportage di Claudio Bernieri

Dopo l’esempio recente di Goro e Gorino, paesi rossi del ferrarese, la parola d’ordine davanti alla Caserma Montello, tra i residenti esasperati per l’arrivo di 750 pseudo rifugiati, che in breve tempo diventeranno 5000, è una sola: bloccare le entrate della caserma, stendersi per terra, bloccare i pulman. Fare le barricate.

Qui il comitato Giù le mani dalle Montello ha coalizzato le forze dell’opposizione, lacerate dalla linea Gelmini che ha portato alla sconfitta di Parisi, candidato sindaco di Milano contro Sala. Lega, fratelli d’Italia, moderati, Casapound, semplici cittadini in polemica coi partiti, tutti uniti per dire no alla emigrazione selvaggia.

Matteo Salvini ha raccolto l’appello del comitato: è andato davanti alla caserma Montello per visionare le strade. Si stenderà per terra per bloccare i pulman dei clandestini, quando arriveranno. Sul passo carraio. Lo caricheranno gli uomini blu di Alfano? Non è detto.

Qualcuno assicura che non obbediranno più ad Alfano, si sta preparando una ribellione tra uomini in divisa e marinai, forse un ammutinamento clamoroso sulla navi della Marina Militare che aiutano gli schiavisti a portare clandestini in Italia. Le forze armate si stanno sollevando contro il governo Renzi….

Ecco la cronaca di una serata che è diventata Storia. Arrivano i ragazzi di Casapound, saranno loro che difenderanno i residenti dagli assalti della volante rossa di Pisapia, Sala e Majorino; i picchiatori del centro sociale il Cantiere di san Siro fanno parte del business dell’accoglienza, i migliori alleati della mafia delle occupazioni e dei picciotti della malavita…

Si respira ormai un’aria elettrica di rivolta, insieme alla insoddisfazione, e alla paura, a Milano: la gente non vuole più clandestini.

Cosa succederà? La gente dei quartieri intorno alla stazione, i commercianti di viale Padova, dove i suk e le casbah dei clandestini prosperano, il popolo laborioso della città , dal centro storico alle periferie mostra evidenti segni di esasperazione: i milanesi si uniranno ai residenti intorno alla caserma Montello per fermare l’arrivo di altri 5000 disperati ? Si faranno davvero le barricate?

Il comitato Giù le mani dalla Montello appare deciso e determinato: ora tutti aspettano le prossime mosse di Renzi e Alfano: manderanno gli uomini in divisa blu a picchiare donne e anziani del quartiere?

I prossimi giorni saranno caldi, caldissimi davanti alla caserma Montello… la rivolta potrebbe incendiare tutti i quartieri di Milano.

Salvini a Milano: “Pronti a bloccare i clandestini, polizia con noi”

Migranti, Milano: Gazebo alla caserma Montello dice NO al ministro dell’Inferno Alfano

Caso Caserma Montello: quasi un manuale di resistenza contro i clandestini

Angela e Silvia, le Milan Angels: new entry nella esangue opposizione milanese



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -