Autista di autobus aggredita da un senegalese, nessuno la aiuta

 

Brescia -Castenedolo: autista di autobus aggredita e malmenata da un giovane straniero

carabinieri-autobus

E’ successo a Castenedolo, alla fermata in località Alpino. Sul pullman Apam in quel momento guidato da Nadia Giuzzi, residente a Montichiari, verso le 14.30 ci sale un giovane di origini senegalesi. Alla richiesta dell’abbonamento, il ragazzo le ha mostrato un documento scaduto.

Poi la situazione è degenerata: il giovane ha cominciato a insultare la donna alla guida del bus, parole pesanti e insulti di ogni tipo. Fino ad aggredirla: prima uno spintone, poi un braccio piegato per fare in modo che non potesse chiamare aiuto, o con la radio o con il cellulare.

Per fortuna l’autista è riuscita a liberarsi, e ad avvisare i Carabinieri. I militari sono arrivati una ventina di minuti più tardi: pare che fino ad allora il ragazzo abbia continuato con il suo gioco di violenza e di minacce, proseguito poi anche davanti ai Carabinieri.

Il tutto nell’indifferenza generale di un folto gruppetto, forse una trentina di passeggeri. Solo un’anziana donna avrebbe cercato di difenderla. Una volta finito il turno, l’autista è stata medicata in ospedale. L’aggressore verrà denunciato.

bresciatoday.it

Perchè nessuno ha aiutato la donna?

Difende la cameriera molestata da un marocchino, barista denunciato



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -