Alfano e Confindustria: siglato accordo su inserimento a lavoro per i rifugiati

 

La firma a Roma tra il ministro dell’Interno e il presidente Confindustria

alfano_confindustria

Per l’inserimento al lavoro dei rifugiati partendo da tirocini nelle imprese, il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, hanno sottoscritto a Roma un protocollo d’intesa (.pdf, 192 KB).

«L’accoglienza e l’integrazione sono la grande partita, la grande sfida che abbiamo davanti, ha sottolineato il presidente Boccia. Se i prossimi non saranno gli anni dell’integrazione – ha proseguito – significa aver sbagliato la partita e i costi e la conflittualità saranno un problema. Oggi costruiamo un percorso. Tra qualche mese ci rivenderemo, valutermo se c’è qualcosa da correggere e faremo ulteriori step».

Il riconoscimento per questo approccio coraggioso è giunto dal ministro Alfano che ha aggiunto «c’è una consapevolezza che è molto più grande delle polemiche portate all’esasperazione per ragioni politiche ed elettorali. Dobbiamo lavorare per rendere più sicure le nostre città – ha continuato il ministro – diamo accoglienza ma siamo severi nel rispetto delle regole. Siamo stati immigrati e accogliamo immigrati – ha concluso – sulla scommessa dell’integrazione dobbiamo avere visione e coraggio».

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

1 Commento per “Alfano e Confindustria: siglato accordo su inserimento a lavoro per i rifugiati”

  1. Dunque il viscido Alfano ammette che quelli che chiamano “profughi” in realta sono immigrati che il governo-schiavista, va a prendere in Africa con il preciso scopo di usarli come manodopera a basso costo, togliendo il lavoro ai “troppo pagati” lavoratori italiani e che questi immigrati scateneranno dei disordini.
    Alfano e Boccia pensano di arricchirsi tradendo gli italiani, spingendo la gente al suicidio, distruggendo il futuro ai giovani, incoraggiando la criminalità e l’eversione islamica… non gli sfiora nemmeno per un secondo il pensiero che invece potrebbero finire con una corda al collo.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -