Rom assaltano un bar, titolare legata per il collo e trascinata

 

I giovani, tutti domiciliati in un campo rom di Legnano, sono entrati in un bar tabaccheria di Pieve Porto Morone e hanno attesa il momento giusto per scappare con la cassa. La titolare ha cercato di reagire ma è stata strangolata dal gruppo.

carabinieri_notteUna rapina violentissima si è registrata in provincia di Milano. Un bar tabaccheria è stato preso di mira da tre ragazzi rom. Gli uomini del nucleo radiomobile di Stradella hanno raggiunto il locale in breve in tempo, allertati dai cittadini che avevano udito le urla provenienti dal locale.

Al loro arrivo, a terra, c’era ancora la proprietaria del bar, ferita e in stato di choc. La banda nel frattempo stava cercando di scappare lungo l’argine del fiume Po. La donna ha tentato di opporsi al furto, cercando di strappare la cassa di mano a uno dei 3 nomadi. Ma la reazione dei nomadi è risultata brutale: l’hanno prima strangolata con un cavo, poi l’hanno trascinata per diversi metri per farle lasciare l’incasso.

L’intervento dei carabinieri ha permesso l’arresto dei fuggitivi, bloccati mentre tentavano la fuga. La vittima, aggredita per non aver permesso il furto, è stata medicata al pronto soccorso di Castel San Giovanni e ha ricevuto una prognosi è di 3 giorni. Come riportato da Milano Today, i tre rom rapinatori sono stati bloccati e portati al carcere di Pavia. Nelle loro tasche sono stati trovati 700 euro rubati. IL GIORNALE



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -