Kenya all’ONU: governo irremovibile, chiuderemo i campi profughi

 

Il Kenya chiuderà i campo profughi di Dadaab e Kakuma, che oggi accolgono quasi 600.000 persone, perlopiù somale, perchè si tratta di una questione di sicurezza nazionale.

kenya

E’ quanto ha ribadito il presidente Uhuru Kenyatta agli inviati del Consiglio di sicurezza dell’Onu ricevuti ieri a Nairobi, all’indomani dell’appello lanciato dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-Moon perchè le autorità keniote tornino sui propri passi.

Il Kenya accusa: terroristi di Al Shabaab nel campo profughi dell’ONU

Secondo quanto riportato oggi dalla stampa keniota, gli inviati Onu, guidati dall’attuale presidente del Consiglio di sicurezza, l’egiziano Abedellatif Aboulatta, hanno definito controproducente la decisione di chiudere i campi, offrendo a Nairobi l’opportunità di definire modalità attraverso cui migliorare la situazione. Ma gli incontri avuti sia con il presidente che con funzionari dei ministeri di Interno ed Esteri non hanno portato risultati.

Secondo quanto riferito da fonti diplomatiche al Saturday Nation, il governo di Nairobi è stato irremovibile, sostenendo anzi che proprio tale decisione spingerà la comunità internazionale a sostenere di più la stabilizzazione della Somalia. Secondo le fonti, infatti, agli occhi delle autorità di Nairobi l’impegno della comunità internazionale a favore della Somalia sarebbe scarso, a scapito della sicurezza regionale. Il presidente avrebbe citato a riguardo la riduzione dei fondi per la missione dell’Unione africana in Somalia(Amisom). (askanews)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -