Ue, Katainen contro l’Italia: basta flessibilità, faccia le riforme

 

“L’Italia è il Paese che ha ottenuto più flessibilità, non se ne può concedere ancora”.
Lo ha detto il vicepresidente dell’Ue Jyrki Katainen al Workshop Ambrosetti di Cernobbio, spiegando che “la flessibilità non è la soluzione ai problemi di oggi, dobbiamo essere responsabili, bisogna continuare a fare le riforme, non c’è spazio per rilassarsi”. ansa

——-

“L’argomento che l’Italia chieda troppo è semplicemente sbagliato, l’Italia ha più flessibilità perché è più in regola di altri per le riforme messe in campo e per gli investimenti. I paesi nel braccio correttivo come la Francia non possono usare flessibilità perchè le loro finanze non sono in regola come le nostra. L’Italia è in regola non ingorda”. Così il ministro Pier Carlo Padoan.

Controproducente politica conti restrittiva – “Il Governo ritiene inopportuno e controproducente adottare una intonazione più restrittiva di politica di bilancio”. Lo si legge nella premessa alla bozza del Def. La premessa è firmata dal ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che sottolinea, oltre ai rischi legati alla deflazione e all’ “insufficiente coordinamento delle politiche fiscali” Ue, anche gli effetti “perversi” di manovre troppo restrittive, che potrebbero finire per peggiorare, anziché migliorare, il percorso di aggiustamento del debito.

Condividi