Turchia, il ricatto di Erdogan: “la stabilità dell’Europa dipende da noi”

erdogan

 

“La sicurezza e la stabilità dell’Occidente e dell’Europa dipende dalla nostra sicurezza e stabilità. Nei colloqui che ho avuto a Bruxelles la scorsa settimana lo hanno accettato”. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, citato dal quotidiano Zaman, parlando del ruolo di Ankara nella crisi dei migranti, su cui ancora mancherebbe un’intesa definitiva con Bruxelles. “Ma se dipende dalla Turchia – ha aggiunto Erdogan – perché non la prendete nell’Ue?”

————————

MARIO BORGHEZIO: L’EUROPA CEDE AI RICATTI DI ERDOGAN?

Il ricatto del satrapo di Ankara ha perfettamente raggiunto questi risultati:

-ben 3 miliardi di euro come contributo, a fronte dell’impegno iniziale europeo di un miliardo, in cambio del generico impegno ad evitare l’arrivo di nuovi rifugiati siriani;

-snellimento delle procedure per i visti ai cittadini turchi;

“scongelamento” di 5 capitoli, finora motivatamente bloccati, nella procedura di adesione della Turchia in Europa;

inserimento della Turchia nella lista Ue dei paesi sicuri;

A fronte delle dichiarazioni di principio formulate da Bruxelles nelle scorse settimane di fronte al pericolo dell’invasione, il risultato é un cedimento totale nei confronti delle pretese della Turchia, che ha dato solo prova di inaffidabilità, anche sul piano della lotta al terrorismo, senza parlare della violenta aggressività contro i combattenti curdi, i soli a combattere senza se e senza ma contro l’ISIS.

Mario Borghezio

Deputato Lega Nord al P.E.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -