Piu’ olio d’oliva dalla Tunisia in UE, nuovo attacco all’economia italiana

La Commissione europea ha deciso di facilitare l’export di 35mila tonnellate di olio d’oliva extra dalla Tunisia verso l’Ue.

 

“Periodi eccezionali richiedono misure eccezionali” – ha spiegato il capo della diplomazia Ue, Federica Mogherini, sottolineando come la proposta costituisca “un forte segnale della solidarietà dell’Ue nei confronti della Tunisia“, in gravi difficoltà economiche dopo gli attentati terroristici.

Attentato al resort, il Pentagono vuole installare una base USA in Tunisia

Intimidazione riuscita, Tunisia pronta a collaborare con la Nato

“Questa iniziativa è il risultato dell’impegno Ue ad aiutare l’economia tunisina a seguito dei recenti terribili eventi” – aggiungono il commissario europeo all’agricoltura, Phil Hogan e il commissario europeo al commercio, Cecilia Malmstrom, secondo cui l’obiettivo “è quello di creare più posti di lavoro a beneficio della popolazione tunisina”.

La proposta, che dovrà passare al vaglio di Europarlamento e Consiglio Ue per ottenere il via libera, prevede una misura temporanea fino alla fine del 2017, che dovrebbe scattare una volta esaurita la quota già fissata di 56.700 tonnellate di olio d’oliva tunisino esente dai dazi doganali. Per il Paese nordafricano questo prodotto rappresenta la prima voce dell’export nell’Ue e ha alle spalle un’industria che fornisce oltre un milione di posti di lavoro, fra diretti e indiretti. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -