UE: 5 milioni di euro all’ONU per combattere l’estremismo islamico nel Sahel

sahel

 

Contrasto alla radicalizzazione e lotta all’estremismo (islamico) violento nella regione del Sahel-Maghreb. Sono questi i principali obiettivi del nuovo progetto pilota lanciato a Bruxelles da Unione europea e Nazioni Unite. A portare avanti l’iniziativa – finanziata grazie a uno stanziamento di 5 milioni di euro da parte dell’Unione – sarà l’Istituto Interregionale delle Nazioni Unite per la Ricerca sul Crimine e la Giustizia (Unicri).

Per una durata di quattro anni, il progetto promuoverà “attività di deradicalizzazione” nella regione grazie al coinvolgimento della società civile: organizzazioni non governative (solite Ong mangiasoldi, ndr), vittime del terrorismo, mass media, associazioni culturali, donne e organizzazioni giovanili saranno infatti partner chiave nella realizzazione delle attività.

L’ONU avverte  dateci i soldi o arriveranno 4 milioni di profughi

ONU senza fondi toglie i pasti ai profughi

“L’estremismo violento non si ferma ai confini. La cooperazione tra Europa e i Paesi della regione è fondamentale per contenere questa crescente minaccia”, spiega il direttore responsabile del Vicinato Meridionale della Commissione europea, Michael A. Koehler. “Abbiamo bisogno di un approccio olistico per rispondere ai fattori che possono portare alla radicalizzazione delle persone e al loro coinvolgimento nei gruppi terroristici. Questo è uno dei quattro pilastri della strategia europea contro il terrorismo”.

Non c’è, per il direttore dell’Unicri, Cindy J. Smith, “un’unica e semplice soluzione per fermare le migliaia di persone che si uniscono ai gruppi dell’estremismo violento. Ma noi crediamo che le armi più efficaci contro il terrorismo siano lo sviluppo e lo stato di diritto, e il nostro migliore alleato sia la società civile”. ansamed



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -