Imola: corsi di Karate e nuoto per i sedicenti profughi del Bangladesh

Imola – Per qualcuno è spirito di accoglienza. Per me è razzismo al contrario e pazzia”. Così Daniele Marchetti, consigliere regionale della Lega Nord in Emilia Romagna parte all’attacco del Comune di Imola che, secondo notizie di stampa, avrebbe annunciato l’intenzione di organizzare corsi di Karate e di nuoto, oltre a tornei di calcetto per i sedicenti profughi provenienti dal Bangladesh ospitati presso la struttura “La Pascola”.

KARATE

 

“Che dire – attacca Marchetti – questa è l’ennesima follia a cui stiamo assistendo. Risorse ed energie impiegate dalle Amministrazioni locali in barba ai nostri cittadini.

Cosa sperano di ottenere in questo modo? Oltre a vitto e alloggio ora dobbiamo garantire a queste persone anche lo svago? Se a tutto aggiungiamo che difficilmente delle persone provenienti dal Bangladesh riusciranno a dimostrare di avere i requisiti necessari per ottenere asilo nel nostro Paese il tutto si chiarisce: siamo davanti all’ennesima pazzia. Che sia forse dovuta alla calura estiva? Se è così invito le amministrazioni a investire risorse per l’acquisto di bottiglie di acqua piuttosto che di sprecarle per corsi di Karate e di nuoto”.

LEGA NORD EMILIA ROMAGNA



   

 

 

2 Commenti per “Imola: corsi di Karate e nuoto per i sedicenti profughi del Bangladesh”

  1. E si i Politici del PD compreso i compagni di merende adesso iniziano anche ad addestrarli con le arti marziali, questi c……idi politici d i m.

  2. L’Italia è diventata un posto alla rovescia come nella fiaba”Alice nel paese delle meraviglie”,solo che le meraviglie sono riservate ai clandestini,e agli italiani resta solo l’incubo.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -