“Vogliamo sbarcare a Reggio, non a Cagliari”, nave di clandestini cambia rotta

Rivolta sulla nave fino a tarda notte. I migranti non volevano sbarcare in Sardegna e così la nave ha virato di bordo e si è diretta a Reggio Calabria.

 

nave-msf

Secondo il sito de l’Unione Sarda, i 550 immigrati imbarcati a bordo della nave Bourbon Argos di Medici Senza Frontiere avrebbero inscenato una rivolta durata fino a tarda notte quando hanno scoperto di essere diretti alla volta di Cagliari. Dopo una prima sosta a Trapani, dove ieri sera sono sbarcati alcuni profughi, la nave si è diretta verso la Sardegna, ma ha dovuto invertire la rotta dopo le proteste dei passeggeri. Ora ha puntato la prua verso Reggio Calabria.

La Bourbon Argos aveva preso parte alle operazioni di soccorso al largo delle coste libiche, partecipando al salvataggio di 2700 clandestini. Di quelli presi in consegna dalla nave di Msf, la maggior parte sarebbe dovuta sbarcare in Sardegna, dove ci sarebbero ancora 700 posti disponibili. La protesta dei profughi, però, ha fatto saltare questo piano.

La domanda è una sola: perché i migranti preferiscono la Calabria alla Sardegna? Forse, viene il dubbio, perché sulla terraferma hanno maggiori possibilità di dileguarsi e raggiungere, in maniera anonima, le Regioni del Nord e le frontiere terrestri. il giornale



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -