Terrorismo: una britannica ai vertici di al-Shabaab, ha ucciso 400 persone

Samantha Lewthwaitee, la vedova bianca ai vertici della jihad: “Ha ucciso 400 persone”

Samantha-Lewthwaite

 

E’ conosciuta da tutti come la “vedova bianca” ed è responsabile della morte di almeno 400 persone. Samantha Lewthwaite è ormai ai vertici di al-Shabaab, il gruppo jihadista somalo legato ad al-Qaeda. Secondo l’intelligence somala – riporta Askanews citando alcuni media britannici – Lewthwaite sarebbe responsabile, fra l’altro, della recente strage compiuta dai terroristi all’università di Garissa in Kenya, con l’assassinio di 148 giovani.

Kenya, attacco degli islamisti al campus univesitario: 147 morti, studenti decapitati

Il Kenya accusa: terroristi di Al Shabaab nel campo profughi dell’ONU

Strage Kenya: uno dei terroristi è figlio di un funzionario del governo

Kenya, Al Shebaab minaccia: “Sara’ una guerra lunga e orribile”

La donna, passaporto britannico e laurea alla London University, ha scalato la gerarchia del potere nell’organizzazione terroristica somala dopo che molti capi del gruppo somalo erano stati uccisi da raid di droni. Si è conquistata la fiducia del leader degli al-Shabaab, Ahmad Umar, ed è responsabile del coordinamento di azioni su vasta scala, da attacchi suicidi ad autobombe nei mercati e altre stragi di civili.

Originaria di Aylesbury, nel Buckinghamshire, la donna è anche molto attiva nel settore del reclutamento degli aspiranti jihadisti, in particolare delle donne e dei giovanissimi, incoraggiati a diventare kamikaze per denaro.

COSA DICE L’INTELLIGENCE SOMALA – “Questa donna è salita nella scala gerarchica. È una delle figure più importanti all’interno del gruppo terroristico – spiega al Mirror una fonte dell’intelligence – Non compie attentati in prima persona, è troppo importante, ma è responsabile di tante morti, di centinaia di morti. Convince i bambini ad uccidere per lei dopo aver dato denaro alle loro famiglie“. “Noi condividiamo tutte le nostre informazioni con gli agenti britannici qui a Mogadiscio. Loro sono qui per controllare la donna e anche altri britannici che sono in Somalia… Le Sas (special air forces britanniche) stanno quasi per prenderla e noi siamo pronti a colpire con un raid di un drone. La prenderemo”.

CON LEI ALTRI BRITANNICI – “Sappiamo che si è circondata di altri britannici, la sua gente, perché la sua lingua somala non è così buona. Sono i suoi luogotenenti e bodyguard”.

Lewthwaite è la vedova di uno degli attentatori suicidi degli attacchi al Londra del luglio 2007, Germaine Lindsay. Dopo gli attentati ha lasciato il Regno unito e il suo nome è legato a diverse altre azioni terroristiche, inclusa quella al centro commerciale di Nairobi, quando gli al-Shabaab uccisero 67 persone nel 2013. Secondo alcune voci si sarebbe sottoposta ad interventi di chirurgia plastica. L’Interpol ha diffuso un avviso “Red Notice” e i servizi segreti di 200 Paesi le danno la caccia.

today.it

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -