Strage Kenya: uno dei terroristi è figlio di un funzionario del governo

kenya-cristiani-garissa

Ancora una ulteriore prova che non vi è  collegamento diretto tra disagio sociale ed estremismo. Scandalo in GB: figlio di consigliere laburista arrestato in Turchia, voleva unirsi all’Isis

Uno dei quattro terroristi autori della strage all’universita’ di Garissa, in Kenya, era il figlio di un funzionario del governo. Lo riferisce il ministero dell’Interno. Il terrorista e’ stato identificato come Abdirahim Abdullahi, ha comunicato un portavoce. “Il padre aveva denunciato alle forze di sicurezza che suo figlio era scomparso da casa e stava aiutando la polizia a cercarlo”, ha spiegato il portavoce. (AGI)

Gli islamisti hanno separato i musulmani e si sono accaniti sugli studenti cristiani. Alcuni ragazzi sono stati decapitati.

I miliziani che hanno ucciso 147 persone nell’attacco al college di Garissa, nell’est del Kenya, avevano ampiamente pianificato l’operazione e sapevano esattamente dove colpire: lo ha detto all’agenzia Ap una studentessa 21/enne cristiana sopravvissuta al massacro, Helen Titus. “Avevano fatto ricerche sulla nostra area, sapevano tutto”, ha detto la ragazza, che è stata colpita a un polso e adesso è ricoverata in ospedale a Garissa, teatro dell’attacco degli estremisti islamici al-Shabaab.

Quando i miliziani hanno fatto irruzione nel campus, si sono diretti subito verso un’aula usata dai cristiani per le preghiere del mattino, ha spiegato Titus. Per scampare all’attacco, la studentessa ha inoltre raccontato di essersi cosparsa del sangue dei suoi compagni di classe e di avere fatto finta di essere morta durante il più violento attacco degli Shabaab in Kenya.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -