Cambogia, foto porno in un tempio: arrestato turista italiano

Un turista italiano è stato arrestato in Cambogia insieme a un argentino e a una olandese per avere fatto delle foto nudi in un tempio nel famoso parco archeologico di Angkor. Lo riferisce a Xinhua Chao Sunkeriya, una portavoce dell’autorità nazionale Apsara, l’ente del governo che gestisce il sito.

cambogia-tempio

 

“Sono stati arrestati domenica pomeriggio dalla polizia per la protezione del patrimonio mentre facevano foto pornografiche nel tempio di Ta Prohm nel complesso del parco archeologico di Angkor”, ha spiegato telefonicamente a Xinhua la portavoce, aggiungendo che “il tempio è un sito di preghiera e il loro comportamento dissoluto è sbagliato”.

Si tratta del terzo incidente del genere quest’anno. A febbraio due sorelle statunitensi erano state arrestate per avere scattato delle foto nude nel sito e furono rimpatriate. A gennaio tre turisti francesi, uomini, erano stati rimpatriati dopo avere fatto foto nudi nel tempio.

Il parco archeologico di Angkor, patrimonio dell’Unesco dal 1992, è la destinazione turistica più famosa del Paese. Si trova nella provincia di Siem Reap, circa 315 chilometri a nordovest della capitale Phnom Penh. Secondo i dati del governo, l’anno scorso il sito ha accolto 2,35 milioni di turisti.



   

 

 

1 Commento per “Cambogia, foto porno in un tempio: arrestato turista italiano”

  1. Hanno fatto benissimo.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -