Immigrati, Schulz: c’è carenza di solidarieta’ nell’Unione europea

 

Il vero ostacolo alla risoluzione del problema dell’immigrazione e’ “la carenza di solidarieta’ tra i 28 membri dell’Unione europea”. La pensa cosi’ il presidente del Parlamento europeo Martini Schulz che ha risposto alla domanda di una studentessa di Palermo durante il ‘dialogo con i cittadini’ in corso ad Expo nell’ambiti della Giornata dedicata all’Europa.

“Se non avremo una maggiore solidarieta’ tra gli Stati membri dell’Unione europea – ha detto Schulz – il problema dei rifugiati non puo’ essere risolto. La Commissione avanzera’ delle proposte ma vi posso dire fin d’ora che alcuni capi di Stato diranno che non possano fare quello che chiediamo. Dobbiamo avere una maggiore solidarieta’. Il 90% dei rifugiati vanno in nove Paesi, eppure i paesi sono 28. Per questo dico che serve condivisione”.

OVVIAMENTE IL “DEMOCRATICO” tedesco SCHULZ non spiega per quale ragione uno stato sovrano dovrebbe OBBLIGATORIAMENTE accettare di accogliere ed ospitare presunti profughi in hotel di loro gradimento.

Profughi rifiutano l’hotel perché “senza wifi e TV, troppo lontano dal mare”

Protesta dei presunti profughi “vogliamo i soldi e non vogliamo andare a piedi”

Agrigento, presunti profughi in hotel a 4 stelle con piscina e WiFi

Presunti profughi nell’hotel a 4 stelle: vogliamo pure internet e una palestra

Presunti profughi rifiutano l’hotel a Corleone “troppo isolato”. Trasferiti a Palermo

E, rivolgendosi alla platea di studenti, suggerisce: “Non chiediamoci solo cosa fa l’Unione europea ma che cosa fa il mio governo per risolvere il problema. Quello italiano fa moltissimo”. Il presidente del Parlamento europeo sottolinea come le cose che si dicono oggi sono le stesse di venti anni fa: “Se prendessi gli interventi del ’95 potrei fare oggi quegli stessi discorsi – ha detto Schulz – e’ solo cambiato il numero dei rifugiati ma la politica non e’ cambiata. Ma questo e’ colpa dei governi nazionali, non dell’Europa”. AGI



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -