Agrigento, presunti profughi in hotel a 4 stelle con piscina e WiFi

hotel-migranti

Agrigento, la città del ministro dell’Interno Alfano. Un hotel a quattro stelle con piscina, WiFi e ogni comfort viene convertito in centro di accoglienza per immigrati. La dotazione per ogni immigrato: una scheda telefonica, pocket money (un po’ di euro al giorno), tre mutande, due magliette, scarpe, ciabatte, maglioni, kit da bagno, tre pasti e assistenza completa. Ogni 4/5 giorni arrivano nuovi ospiti e si ricomincia.

Il proprietario dell’hotel ci racconta: “Io non faccio volontariato ma l’imprenditore. Ho provato a fare impresa turistica per passione ed è stato impossibile. Mi sarei voluto occupare di assistenza sanitaria d’eccellenza ma dalla Regione Siciliana solo burocrazia e silenzio. Quello dell’accoglienza degli immigrati è l’unico campo nel quale lo stato italiano si mette a disposizione per aiutarti…”.

Così scrive sulla sua pagina facebook Giorgia Meloni, Deputata di Fratelli d’Italia



   

 

 

1 Commento per “Agrigento, presunti profughi in hotel a 4 stelle con piscina e WiFi”

  1. A QUANDO IL MASSAGGIATORE.???

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -