Cecenia, terrorismo “islamico”: battaglia a Grozny, 10 agenti morti e 38 feriti

Grozny1

 

5 dic. – Sono 38 gli ufficiali di sicurezza rimasti feriti ieri durante la battaglia a Grozny con un commando di militanti, che ha fatto ripiombare la Cecenia nell’incubo terrorismo. La maggior parte degli agenti feriti, ha fatto sapere il capo chirurgo del Ministero dell’Interno, Vladislav Zubritsky, fa parte delle unita’ speciali dello stesso dicastero che hanno partecipati all’operazione. Ora sono tutti ricoverati. Il bilancio dell’attacco terrorista e’ stato di 19 morti, tra cui 10 uomini delle forze di sicurezza e nove ribelli ceceni, a quanto hanno riferito ieri le autorita’ russe.

 La battaglia si e’ scatenata dopo l’attacco a un posto di blocco della polizia a cui sono seguiti scontri a fuoco nella “Casa della stampa” e nella scuola numero 20 della citta’, dove si erano asserragliati i terroristi. L’attacco e’ stato rivendicato dal movimento islamista “Emirato del caucaso” e i miliziani, in un video, hanno detto di essere agli ordini di un nuovo capo, lo sceicco Ali Abu Mouhammad.

I corpi dilaniati ci dicono di che cosa sono capaci questi sedicenti gruppi islamisti che nascono e muoiono a seconda delle necessità. Risorge il terrorismo ceceno, Putin: “sappiamo chi lo sostiene”

Grozny2

Altre foto su  cont.ws/post/67606  (visione consigliata a pubblico adulto)

Il segretario generale dell’Onu, Ban KI-moon, ha condannato gli attacchi ed espresso le sue condoglianze alla Federazione russa. Ieri, nel suo discorso alla nazione, il presidente Vladimir Putin ha dichiarato il suo “sostegno” alle autorita’ cecene, appoggiando il pugno di ferro usato dal leader della repubblica caucasica, Ramzan Kadyrov. Dopo aver fatto scattare l’operazione anti-terrorismo, Kadyrov e’ subito volato a Mosca per assistere all’annuale messaggio di Putin, davanti alle Camere riunite.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -