Cameron furioso contro la UE: ha ragione Renzi, è una “arma letale”

Cameron

 

24 ottobre  – Duro attacco di David Cameron al “conto totalmente ingiustificato” che è stato recapitato alla Gran Bretagna dall’Unione europea: 2,2 miliardi di euro in più sui conferimenti relativi ai 4 anni scorsi. Nella conferenza stampa al termine del Consiglio Ue a Bruxelles, Cameron ha menzionato parole espresse durante i lavori dal presidente del consiglio Matteo Renzi, di cui ha detto avere l’appoggio su questa vicenda.

Secondo quanto riferito da Cameron, Renzi ha detto che “la gente non capisce, questa non è una cifra ma un’arma letale che porta le persone a pensare che la Commissione europea consista di tecnocrati” fuori dalla realtà. E “condivido queste parole dalla prima all’ultima”, ha aggiunto il premier britannico.

Il primo ministro del Regno Unito, David Cameron, ha interrotto le discussioni del Consiglio europeo in corso a Bruxelles per chiedere una riunione urgente dei ministri delle Finanze Ue. Nel meeting di emergenza Cameron vorrebbe discutere delle obiezioni del Regno Unito alla richiesta fatta a Londra di pagare ulteriori 2,1 miliardi di euro per finanziare il bilancio dell’Unione europea.

Cameron si è rivolto al presidente della Commissione Ue, Jose Manuel Barroso, dicendo che “non ha idea” dell’impatto che la richiesta a sorpresa avrebbe sull’opinione pubblica nel Regno Unito.

Nella notte Cameron ha avuto colloqui con il premier dell’Olanda, Mark Rutte. Anche all’Olanda è stato chiesto un pagamento aggiuntivo e i due leader hanno discusso di come fare fronte comune. Rutte ha definito la richiesta “una sorpresa spiacevole che solleva una terribile quantità di domande” e ha detto che il suo governo “valuterà tutti gli aspetti, compresi quelli legali”.

Il premier britannico è sempre più sotto pressione da parte dei suoi deputati, i quali lo spingono a rifiutarsi di versare la somma, che sarebbe dovuta entro il 1° dicembre. La vicenda giunge fra l’altro a pochi giorni dalle elezioni suppletive nella circoscrizione di Rochester and Strood, dove i conservatori combatteranno alle urne il 20 novembre contro il partito euroscettico Ukip di Nigel Farage. Le elezioni suppletive sono state indette a seguito della defezione del conservatore Mark Reckless, che è passato all’Ukip. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -