Libia: l’Italia ci aiuti o l’immigrazione aumenterà

libia3

 

18 set. – “Mi appello ai nostri amici e vicini affinche’ aiutino la Libia”. Lo ha dichiarato il ministro della Giustizia libico, Salah Bashir Marghani, sottolineando che “il paese sta di nuovo sprofondando nella violenza”, rischiando di diventare uno “stato fallito”.

L’Italia puo’, secondo Marghani, giocare un “ruolo importante” per sostenere il paese nordafricano, anche perche’ “uno ‘stato fallito’ in Libia” causerebbe molti problemi, tra cui un’intensificazione dei fenomeni migratori dall’Africa verso le coste italiane.



   

 

 

2 Commenti per “Libia: l’Italia ci aiuti o l’immigrazione aumenterà”

  1. L’Italia? Noi stiamo implodendo per la cattiva politica!!! Cosa ca@@o volete da noi, soldi? Andateli a chiedere all’UE e che si tenessero cari cari i clandestini!!!

  2. Mario M. Fornaro

    Ecco di cosa dovrebbe occuparsi la sig. Mogherini invece di fare la voce grossa con il Sig. Putin: allearsi con la Libia, inviare là le navi a dissuadere gli scafisti e ad impedire le partenze. Finirebbero le morti in mare (trovando anche il modo di aiutarli a crescere a casa loro, lavorando, coltivando, ribellandosi ai loro governi se non fanno bene, etc. Come ha fatto l’Italia dalle guerre d’indipendenza in poi).

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -