Venezia: il nuovo nuovo racket dei nomadi, clochard obbligati a pagare il pizzo

Racket dei senzatetto a Venezia

clochard26 magg – I nomadi hanno un nuovo racket su cui contare. O meglio, questa fonte illecita di guadagno ci sarebbe da molto tempo, ma stavolta è stata immortalata alla luce del sole. Perché in un video pubblicato su Facebook, come riportano anche i quotidiani locali, si vedono due uomini pretendere in maniera arrogante e insistente il pizzo a un senzatetto che sostava sul ponte dei Zogatoi. Per far capire al clochard che non scherzavano sono arrivati a mettere le mani nelle tasche del malcapitato, molto conosciuto in città.

A descrivere la vicenda, segnalata al 113 ma in assenza di flagranza e di denuncia le forze dell’ordine non hanno potuto agire, alcune persone, sensibili ai problemi relativi al decoro e salvaguarda della città, che hanno documentato il fatto con immagini video e audio sui social network dove hanno realizzato un paio di gruppi d’opinione.

Lo stesso gruppo che ha registrato la vicenda, con altre immagini, da tempo segnala come a Venezia, sia nel centro storico che in terraferma, gruppi di nomadi probabilmente di etnia rom abbiano, di fatto, realizzato una rete di accattoni che si spartisce il territorio. Più volte le forze dell’ordine hanno smantellato loro accampamenti improvvisati, sono scattati anche dei fogli di via ma il problema non pare risolto. Insomma, a quanto pare nomadi e barbanera si spostano in laguna non solo per fare i facchini abusivi e per mendicare in prima persona. Ma anche per controllare il territorio attraverso una rete di clochard finiti sotto il loro giogo.

veneziatoday.it



   

 

 

1 Commento per “Venezia: il nuovo nuovo racket dei nomadi, clochard obbligati a pagare il pizzo”

  1. Il foglio di via????? E a cosa serve il foglio di via a pulirsi lì dove non batte il sole? Bisogna prendere questi metterli al confine o fargli un biglietto senza ritorno, così funziona nelle altre Nazioni!!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -