Povertà negli Usa: crescono le tendopoli ai margini delle città

tent-city

17 magg – Nelle tende piantate ai margini delle autostrade, sotto i ponti e nei boschi vive il popolo dei senzatetto americani. Il numero di questi accampamenti, chiamati “tent cities” (città-tenda), è in crescita negli Stati Uniti: sono più di 100 e si trovano prevalentemente nelle grandi città di stati come Alaska, California, Hawaii e Connecticut. Queste informazioni sono contenute in un rapporto realizzato dal National Law Center on Homelessness and Poverty (Nichp), un’organizzazione no-profit che fornisce assistenza ai senza fissa dimora.

Nevada

Nevada

Le tendopoli nascono come delle comunità improvvisate e poi, con il tempo, diventano quasi delle cittadine in miniatura: hanno una loro organizzazione interna e, a volte, anche un “sindaco”. Alcune sono tenute con cura, altre traboccano di rifiuti. Alcune sono riconosciute dallo Stato, molte no.

Video – Usa: Senzatetto deportati in ghetti, senza permesso di uscita

Per le persone che non hanno più un posto da poter chiamare casa le città-tenda rappresentano un’alternativa ai giacigli di fortuna che offre la strada. Ma è solo una spiegazione parziale di questo fenomeno sociale. Infatti, non sono in pochi ad affermare di scegliere volontariamente di vivere nelle tendopoli.

Solo a New York sono state registrate 11.984 famiglie senzatetto, un incremento del 18% rispetto all’anno precedente. Di queste 21mila sono bambini, il 22% in più rispetto all’anno precedente. “New York sta fronteggiando una crisi di senzatetto peggiore di quella dei tempi della Grande Depressione”, disse Mary Brosnahan, presidente della Coalition for the Homeless e, secondo alcune stime, il numero delle famiglie senza tetto a New York è aumentato del 73% dal 2002. New York: 22mila bambini senzatetto
Ma in alcune città l’incremento è stato più marcato: a Boston del 7,8%, a Washington D.C. addiritttura del 18%, come a NY.

E Gli Stati Uniti si permettono di dare a noi lezioni di diritti umani, economia ed accoglienza?

Diritti umani, Usa contro l’Italia: emergenza immigrati, rom maltrattati, carceri e gay

Guardate i video che seguono. Potrete trovarne moltissimi altri cercando su youtube “tent cities”

 

 



   

 

 

2 Commenti per “Povertà negli Usa: crescono le tendopoli ai margini delle città”

  1. Invece da noi c’è un trend originale:Si mettono progressivamente sul lastrico gli italiani e contestualmente si ospitano i clandestini in hotel 4 stelle,a spese degli italiani!

  2. Noi faremo la stessa fine, dobbiamo svegliarci e prenderci la liberta’- Se aspettiamo la politica, crepiamo peggio dei randagi – Ci stanno invadendo con il nstro esercito, e ci rincoglioniscono con la tv-

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -