Egitto: schiaffo a Usa e UE, Al-Sisi va a Mosca da Putin

alsisi13 febbr – Il maresciallo Al-Sisi a Mosca da Sergei Lavrov e Putin per una serie di incontri ad alto livello, che potrebbero ridisegnare la mappa delle alleanze egiziane. La visita, che ricambia quella effettuata a novembre al Cairo dai Ministri degli esteri e della difesa russi, interviene in un momento di gelo fra Egitto e Stati Uniti.

Il Ministro degli esteri Nabil Al Fahmy, che negli scorsi giorni aveva smentito una svolta nella politica estera egiziana, ha parlato di “basi solide” e “radici antiche” nel rapporto con Mosca. “Ciò a cui miriamo – ha detto – è un’intensificazione delle nostre relazioni, dall’economia alla cooperazione militare”.

Sul tavolo, secondo la stampa egiziana, ci sarebbe in particolare una fornitura d’armi per circa un miliardo e mezzo di euro. Un accordo che, una volta in porto, rischierebbe di suonare come uno schiaffo a Washington. euronews

Il presidente russo Vladimir Putin sostiene la candidatura a presidente dell’Egitto dell’attuale ministro della Difesa, Abdel Fattah al Sisi. “E’ una decisione responsabile”, ha detto il capo del Cremlino, ricevendo l’uomo forte dell’Egitto che si trova a Mosca per incontri e negoziati su forniture di armi.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -