La UE accusa l’Italia di criminalizzare gli immigrati

ue6 nov – – “In Italia mi piacerebbe vedere un miglioramento della politica di asilo, la fine della Bossi Fini e della criminalizzazione dei migranti ed un innalzamento dello standard di accoglienza in tutto il Paese, perché ora è una sorta di lotteria, e dipende molto dai governi regionali e dei sindaci di grandi città come Roma”.

Così il commissario per i Diritti umani del Consiglio d’Europa Nils Muiznieks.

“Le condizioni nei Cie – ha aggiunto, a proposito dei centri di identificazione ed espulsione – dovrebbero essere migliorate e la detenzione dovrebbe esistere solo in casi estremi”. (ANSAmed)

Condividi l'articolo

 



   

5 Commenti per “La UE accusa l’Italia di criminalizzare gli immigrati”

  1. Se avesse detto “in Eurolandia”” anziché “in Italia”, e “in tutti i Paesi” invece di “in tutto il Paese”, potrei QUASI dirgli bravo.

  2. Ipocriti schifosi,farisei senza vergogna.

  3. Guarda caso il 30% dei detenuti è straniero (gli immigrati rappresentano il 7% della popolazione).

  4. Caro Muiznieks, anche tu sogni la realizzazione del piano kalergi? Mettiti l’anima in pace , la vostra pacchia volge al termine!

  5. Ma il sig. Nils Muiznieks vive in Italia? Paga le tasse in Italia? Sa che a cusa loro noi dobbiamo mantenere questi clandestini che commettono un reato entrando illegalmente nel nostro territorio? Ma chi ca22o è per dire che la Bossi-Fini deve essere eliminata come legge? Qui tutti vogliono comandare ma non l’Italia, vogliono comandare e trasformare il pensiero del cittadino 100% italiano e fargli cambiare idea sull’immigrato!!! Questa è dittatura!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -