Nomadi aggrediscono una dottoressa e prendono a bastonate un poliziotto

gm9 sett – Hanno aggredito la dottoressa in servizio nella guardia medica di Lamezia Terme, quindi hanno colpito con un bastone anche un poliziotto che era accorso dopo la chiamata al 113. E’ accaduto ieri, dove il personale del Commissariato lametino e’ intervenuto nei locali della guardia medica ubicata nei pressi dell’ospedale dove era stata segnalata la presenza di alcuni rom armati di bastone che volevano far irruzione nell’ufficio sanitario.

Gli agenti hanno identificato gli aggressori, uno dei quali ha anche colpito un poliziotto con un bastone, provocando lesioni guaribili in 4 giorni. La dottoressa della guardia medica ha riferito che intorno all’ora di pranzo aveva avuto un diverbio con i nomadi per questioni di parcheggio della sua auto e che nella serata un gruppetto di loro aveva minacciato e aggredito alcuni suoi familiari.

Al termine delle verifiche in manette e’ finito Antonio Bevilacqua, 34 anni, rinchiuso nella cella di sicurezza in attesa della direttissima per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni nei confronti di un parente della dottoressa. Altre due persone sono state denunciate per lo stesso fatto in stato di liberta’. Agi



   

 

 

2 Commenti per “Nomadi aggrediscono una dottoressa e prendono a bastonate un poliziotto”

  1. Cara Dottoressa e caro Poliziotto ecco cosa succede alle persone per bene, purtroppo a questi personaggi non gli fanno nulla anzi se era stato un Italiano erano ca22i acidi.
    Bella Australia, Stati Uniti li si può sparare e difendersi invece i nostri Politici non fanno nulla già loro non vengono toccati male che vada e la scorta che prendono le legnate, PD bravi ne sono pochi, andiamo a prenderli potevamo anche sparambiare mezzi e benzina li andiamo a prendere con un traghetto ed il gioco e fatto.

  2. E’ la solita Italia dove i nostri politici sono indifferenti ai problemi della gente. Devono prendere provvedimenti durissimi contro immigrazione clandestina, espulsioni reali, pena detentiva da scontare nei paesi d’origine, possibilità di difendersi da parte delle forze dell’ordine..
    Luca

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -