Emma Bonino: accelerare l’adesione della Turchia alla UE

Bonino

27 giu – Le proteste di piazza in Turchia e “la reazione eccessiva della polizia” devono indurre l’Ue ad “accelerare” i negoziati di adesione con Ankara: ne e’ convinto il ministro degli Esteri, Emma Bonino, che parlando a Radio24 ha fatto autocritica a nome dell’Europa per un rallentamento che ha finito per danneggiare l’evoluzione delle istituzioni turche.
“Le responsabilita’ sono anche nostre”, ha spiegato, “perche’ l’avvio del processo negoziale risale al 2005 e dal 2005 chi ha opposto piu’ freni sono stati alcuni membri dell’Ue.

Nel frattempo la Turchia ha avuto straordinario risveglio economico e di implementazione democratica che e’ stato rallentato” proprio dall’allontanamento della prospettiva europea. L’Ue ha appena fissato per l’autunno la ripresa dei negoziati di adesione con la Turchia, con l’apertura del capitolo 2 sulle politiche regionali.
“Indubbiamente la reazione eccessiva e violenta della polizia alle proteste non e’ accettabile”, ha aggiunto il ministro, “ma piazza Taksim non e’ piazza Tahrir, somiglia di piu’ alle proteste in Brasile o nelle nostre piazze, proteste che mettonio insieme varie anime ecologiste e laiche”.



   

 

 

3 Commenti per “Emma Bonino: accelerare l’adesione della Turchia alla UE”

  1. tu sei pazza……………..
    Ne riparliamo quando e se diventeranno laici e occidentali……………
    per ora, invece, faresti bene a darti da fare per portare l’Italia fuori dalla UE.

  2. La Bonino si rende conto di cosa parla? A parte la violenta repressione della polizia sui dimostranti,ma non si parlava del riconoscimento da parte del governo turco dello sterminio della etnia armena nel 1915/16?
    È del massacro degli armeni arroccati sul Mussa Dagh(montagna di mose’)
    Nel golfo di Alessandretta?

  3. Bisogna essere per forza ciechi per dire queste bojate pazzesche!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -