ONU: il mondo si prepari ad affrontare il riscaldamento globale

gelido

22 magg – Il mondo deve svegliarsi e affrontare il rischio di proliferazione delle catastrofi naturali conseguenza del riscaldamento globale, per ridurre le perdite umane ed economiche. E’ il monito lanciato dal vice segretario generale delle Nazioni Unite, Jan Eliasson.

Finanziamenti per combattere i cambiamenti climatici transitano attraverso ”paradisi fiscali” facendo poi perdere ogni traccia

Le bugie sul clima fra biechi interessi economici e una visione anti-umana

Il global warming non esiste, ma il Protocollo di Kyoto ci è costato 180 miliardi

All’apertura a Ginevra di una conferenza sulla riduzione dei rischi, con quasi 4.000 rappresentanti di governi, organizzazioni internazionali, università e settore privato, Eliasson ha ricordato come “viviamo in un’epoca di enormi disastri naturali resi più nocivi dal cambiamento climatico. Sono più frequenti e più gravi”, ha avvertito.

UE: nonostante la crisi, 100 miliardi in 7 anni per il clima

Ha lanciato un appello per definire una strategia internazionale per diminuire i rischi e a cui deve essere abbinato il settore privato non solo per salvare vite umane, ma anche per limitare le perdite economiche e l’impatto sullo sviluppo. “I cambiamenti che si verificano comprendono l’aumento delle ondate di calore, in intensità e frequenza, le piogge estreme e le conseguenze dell’aumento del livello del mare”, ha affermato Rajendra Pachauri, capo del panel intergovernativo sui cambiamenti climatici. AFP

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -