Matteo Biondi stroncato da un malore a 45 anni

Matteo Biondi

Se ne sono andati a poche ora di distanza uno dall’altra. Matteo e Giovanna Susan Biondi, rispettivamente nipote e vedova dell’ex Ministro e avvocato Alfredo Biondi sono morti praticamente in contemporanea, la notte di Capodanno a Genova

Il nipote stroncato da un malore – Il 45enne Matteo Biondi, stava rincasando la sera del 31 dicembre, intorno alle 21, quando si è accasciato a terra per un malore prima di raggiungere il portone. Un passante che ha assistito alla scena ha chiamato l’ambulanza, e il personale del 118 ha provato a rianimare invano il 45enne, che è deceduto già prima di arrivare all’ospedale San Martino.

Informatico presso una società privata, il nipote dell’ex ministro lascia un figlio di un anno e mezzo, a cui aveva dato il nome del nonno, Carlo, scomparso nel 2019. “Nostro fratello era una persona buona, e da quando era diventato genitore viveva per il figlio Carlo, che aveva chiamato come nostro padre”, raccontano il fratello e la sorella di Matteo Biondi, Michele e Carlotta al Secolo XIX.

La nonna trovata morta in casa

Alla tragedia, la mattina seguente un altro lutto nella famiglia Biondi: si è spenta infatti la vedova dell’ex guardasigilli, Giovanna Susan Biondi. È stata trovata morta nella sua casa. “La mattina del giorno dopo (2 gennaio, ndr) siamo andati con nostra zia da nonna Giovanna – raccontano ancora Michele e Carlotta Biondi – Volevamo dirle noi di persona cosa era accaduto a Matteo, perché la notizia ormai circolava e non volevamo che lo sapesse da altri. E purtroppo l’abbiamo trovata a letto, senza vita”. Da quanto si apprende, la donna è morta per cause naturali a distanza di poche ore dal decesso del nipote. “Nonna non avrebbe sopportato questo terzo dolore dopo la morte di nonno e papà – raccontano ancora i nipoti al quotidiano genovese – Aveva un rapporto speciale con Matteo: nella tragica fatalità che è avvenuta, almeno non ha saputo di quest’ultimo dolore”.  tgcom24.mediaset.it

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K