Bomba a San Pietroburgo, un morto e 15 feriti

Bomba a San Pietroburgo

Una bomba è esplosa, a San Pietroburgo, in un bar in pieno centro, dove è rimasto ucciso il noto blogger nazionalista e corrispondente di guerra russo Vladlen Tatarsky, sostenitore della causa del Donbass.
Lo riferiscono i servizi di emergenza citati dai media di Mosca. Quindici i feriti.

Tatarsky, il cui vero nome era Maxim Fomin, aveva più di 560mila follower su Telegram. Era tra le centinaia di partecipanti alla sontuosa cerimonia organizzata dal Cremlino a settembre per proclamare l’annessione russa di quattro regioni parzialmente occupate dell’Ucraina.

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K