Milano, furti e rapina: la notte folle di un marocchino

polizia

I poliziotti lo hanno trovato in una macchina, chiaramente non sua. Dopo l’ennesimo blitz. Un uomo di 28 anni, un cittadino marocchino con precedenti, è stato arrestato nella notte tra lunedì e martedì a Milano con l’accusa di furto a bordo auto dopo una serie di colpi, tentati e riusciti, messi a segno nel giro di pochi minuti.

L’allarme è scattato verso le 2.30, quando il vigilante dell’Esselunga di via Pitteri ha chiesto aiuto al 112 spiegando che un uomo era appena fuggito dal supermercato dopo aver rubato gelati e alcolici minacciandolo con un coltellino. Grazie alla descrizione fornita dalla guardia, i poliziotti hanno rintracciato il 28enne poco lontano dentro una Fiat Panda, mentre cercava di smontare lo stereo del mezzo, e lo hanno arrestato.

Gli agenti hanno poi accertato che lui stesso aveva anche spaccato il vetro di una Fiat 500 per cercare di rubare all’interno. L’uomo è quindi stato indagato anche con le accuse di rapina aggravata per il raid nell’Esselunga e di danneggiamento. www.milanotoday.it

 

Articoli recenti