Ucraina, Kuleba a Blinken: “Occidente verso vittoria congiunta”

ministro Kuleba

Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha incontrato l’omologo statunitense, Antony Blinken, a margine del vertice Asean di Phnom Pehn e ha salutato la “vittoria congiunta” verso la quale si avvicina l’Occidente. “C’erano pochissimi che credevano che l’Ucraina sarebbe sopravvissuta”, ha detto Kuleba, commentando la riconquista di Kherson, “solo insieme saremo in grado di prevalere e cacciare la Russia dall’Ucraina. Stiamo arrivando”.

“La nostra vittoria sara’ la nostra vittoria congiunta – una vittoria di tutte le nazioni amanti della pace in tutto il mondo”, ha aggiunto Kuleba, secondo il quale gli ucraini che celebrano la liberazione di Kherson stanno anche versando “lacrime di gratitudine” agli Stati Uniti per i miliardi di dollari in aiuti militari.

Medvedev – “Mosca continuerà a riprendersi i territori russi e per ovvie ragioni non ha ancora utilizzato tutto il suo arsenale di possibili armi di distruzione” in Ucraina. “Questo non solo per la nostra gentilezza umana”, ma “tutto ha il suo tempo”. Lo scrive l’ex presidente russo Dmitri Medvedev in un post su Telegram. “Ricordiamo – ha aggiunto alludendo al ritiro da Kherson – che noi stiamo cercando di salvare il più possibile le vite dei nostri militari e civili mentre i nostri nemici no. E qui sta la nostra grande differenza morale con loro”

L’Ucraina al momento non ritiene possibile riprendere i negoziati con la Russia per porre fine alla guerra. Lo ha dichiarato in un’intervista alla Bbc il procuratore generale ucraino, Andriy Kostin. “Non credo che riprendere un qualsiasi tipo di negoziato sia possibile”, ha detto Kostin, secondo il quale la Russia deve invece pagare per aver iniziato la guerra. L’alto funzionario ha rilanciato l’idea di un tribunale internazionale speciale che giudichi i crimini di guerra russi e di una confisca di beni per far pagare a Mosca le riparazioni. https://www.rainews.it

 

Articoli recenti