BCE: banche tengano conto dei rischi climatici nell’erogazione di prestiti

Lagarde

Roma, 7 nov. (askanews) – Alla Bce “dobbiamo incorporare il cambiamento climatico in tutto quello che facciamo: nei nostri modelli, dati, previsioni e analisi. In definitiva dobbiamo assicurare che la nostra politica monetaria tenga conto dell’impatto del cambiamento climatico”. Lo sostiene la presidente della Bce, Christine Lagarde in un articolo pubblicato oggi sul “blog” dell’istituzione.

Lagarde ricorda che nell’ultimo anno “siamo passati dalle parole ad azioni concrete. Abbiamo aggiustato i nostri portafogli di titoli di emittenti private, le regole sui titoli collaterali (ammissibili per l’erogazione di rifinanziamenti alle banche-ndrt) e sulle pratiche di risk management per tenere meglio conto dei rischi collegati al clima. Come autorità di vigilanza lavoriamo per assicurare che le banche tengano conto dei rischi collegati al clima nelle loro attività e nelle loro decisioni di erogazione di prestiti”, prosegue. “Analizziamo anche l’impatto del cambiamento climatico sull’economia e sulla stabilità finanziaria. E naturalmente – conclude – lavoriamo per ridurre l’impatto ambientale delle nostre attività quotidiane”. ASKANEWS

 

Articoli recenti