Gas, consumo industria a ottobre -23%

gas

Roma, 2 nov. (askanews) – Crollo dei consumi italiani di gas ad ottobre per effetto del meteo mite, con temperature medie più alte di 3 gradi, e per il calo della domanda delle imprese. Stoccaggi al 95,5% ed iniezioni ai massimi storici nonostante il sostanziale azzeramento dei flussi dalla Russia.
Secondo le elaborazioni di Staffetta Quotidiana e Rie sui dati di Snam, nel mese la domanda di gas è scesa del 23,3% rispetto ad ottobre 2021 a 4.339,5 milioni di metri cubi, il 15,1% in meno della media del decennio 2012-21.

LEGGI ANCHE
Guerra Ucraina, anche alcuni Paesi europei hanno aumentato gli scambi con la Russia

Analizzando la domanda per settore di consumo, il calo più vistoso è quello del comparto civile, -43,5% o circa 860 mln mc in meno del 2022 a 1.117,5 mln mc (-35,9% sul decennio), in un contesto di temperature medie più elevate di oltre 3 gradi rispetto a ottobre 2021 a livello nazionale.

Seguono l’industria con il 23,6% o 280 mln mc in meno a 907,9 mln mc, calo in linea con quello di settembre (-23,1% sulla media decennale), e il termoelettrico, in flessione di 220 mln mc o del 10,3% a 1.939,9 mln mc (-2,6% sul decennio), in un contesto di più decisa flessione della domanda elettrica (-6,5% secondo i dati preliminari di Terna).

 

Articoli recenti