Milano, 15enne fermato per furto

carabinieri furto

Camminava da solo, nel buio, sul ciglio della strada a ridosso della ferrovia. Così la scorsa notte, all’una e trenta, i carabinieri hanno rintracciato un ragazzino di 15 anni che vagava per la città. La pattuglia dell’Arma si è accorta della presenza del giovane durante un servizio di controllo lungo vicolo Luigi Rho, una stretta strada urbana che su un lato costeggia le rotaie della ferrovia suburbana che da Milano-Rogoredo arriva a Mariano Comense. Lo riporta MonzaToday.

Il 15enne, alla vista della gazzella, ha abbassato lo sguardo insospettendo i militari che lo hanno fermato per un controllo. Addosso il 15enne – che poi si è accertato essere un adolescente di origine marocchina fuggito da una casa di accoglienza di Milano – non aveva documenti ma una torcia, una cesoia, un cacciavite e delle forbici da elettricista. Un kit insolito per un ragazzino. Proprio mentre i carabinieri erano ancora impegnati nel controllo è arrivato un 56enne residente a poche centinaia di metri da lì.

L’uomo era stato svegliato da alcuni rumori: qualcuno si era introdotto nel giardino della sua abitazione e aveva aperto la sua auto che conteneva proprio gli strumenti trovati addosso al giovane. In caserma il ragazzo è stato identificato e denunciato per furto. Nel suo passato, nonostante la giovane età, ci sono vari precedenti per reati contro il patrimonio e due settimane prima si era allontanato dalla comunità milanese che lo ospitava. Il 15enne è stato poi riaffidato affidato ai servizi sociali.  www.milanotoday.it

 

Articoli recenti