Der Spiegel: la UE addestrerà fino a 15mila militari ucraini

Soldati ucraini bloccati nello stabilimento chimico di Zarya

(www.agenzianova.com) – L’Unione europea addestrerà fino a 15 mila militari ucraini. È quanto riferisce il settimanale “Der Spiegel”, che ha visionato i piani della Missione di assistenza militare dell’Unione europea (Eumam) per le Forze armate dell’ex repubblica sovietica. L’obiettivo è formare nel più breve tempo possibile le truppe al di fuori del territorio ucraino. In particolare, tremila effettivi riceveranno un addestramento speciale, ad esempio corsi di combattimento tattico per ufficiali comandanti o per genieri.

L’Eumam mira ad un miglior coordinamento della formazione dei militari ucraini nei singoli Paesi partner. Tuttavia, come nota “Der Spiegel”, i dettagli sono stati finora controversi. Per esempio, la Polonia ha proposto di allestire un campo di addestramento al suo confine con l’Ucraina per reparti tattici fino al battaglione.

neonazisti ucraini

Da tempo, la Germania ha invece sostenuto la formazione decentralizzata nei singoli Stati membri dell’Ue. Ora, sarebbe stato trovato un compromesso. La Polonia dovrebbe allestire un quartier generale di Eumam nel proprio territorio, finanziato dall’Ue. L’addestramento delle truppe ucraine verrà effettuato negli Stati membri, con la Germania che sta già pianificando i corsi. Ad esempio, l’Esercito tedesco potrebbe addestrare gli ufficiali comandanti ucraini al combattimento tattico in un centro di simulazione, nonché genieri, sminatori, medici e altri specialisti. I dettagli definitivi dell’Eumam verranno negoziati nella prossima settimana, con l’approvazione del piano prevista al Consiglio Affari esteri dell’Ue in programma per il 17 ottobre a Lussemburgo.

 

Articoli recenti