Caro energia, proteste a Torino: bollette bruciate

Caro energia, proteste a Torino

(ANSA) – TORINO, 30 SET – Per protesta hanno bruciato le bollette della luce e uno dei manifestanti si è incatenato. Circa duecento persone questo pomeriggio hanno partecipato alla manifestazione organizzata a Torino dal ‘Comitato teleriscaldati’ davanti alla sede Iren, in via Confienza. L’intenzione era quella di consegnare allo sportello i moduli di reclamo e di autosospensione dal pagamento delle bollette di teleriscaldamento.

“Mentre dal 1 ottobre si prospettano ulteriori aumenti di luce, gas e teleriscaldamento, Iren ha già iniziato a distaccare il riscaldamento a chi non è riuscito a pagare tutte le bollette, lasciando interi condomini e famiglie con minori ed anziani al freddo”, sostengono i manifestanti che hanno dato alle fiamme delle bollette, alcune che superavano i 300 euro. Uno dei portavoce si è poi incatenato al corrimano dell’ingresso, prima che venissero consegnati i moduli.

“Di fronte a questa situazione è evidente che le misure messe in campo fino ad oggi dalle istituzioni, così come quelle paventate dal sindaco Lo Russo e dal presidente Iren Dal Fabbro, non possono essere in alcun modo la soluzione – ha detto un portavoce del Comitato Teleriscaldati – Crediamo che tutto ciò sia inaccettabile e per questo chiediamo che il Comune, la Regione e il governo si assumano realmente la responsabilità politica di intervenire”.

 

Articoli recenti