Prof Sinagra: agli ufficiali, sottufficiali e soldati d’Italia

militari esercito italiano

di Augusto Sinagra – AGLI UFFICIALI, SOTTOUFFICIALI E SOLDATI D’ITALIA
Il Governo della Repubblica è condizionato da poteri politici, economici e militari stranieri.
Purtroppo, è così da molto tempo.
Ora tali illecite interferenze e condizionamenti della sovrana volontà popolare sono diventati tracotantemente espliciti e minacciosi.
Si pretende che il Governo della Repubblica italiana possa essere solo quello gradito al Bruxelles e/o a Washington, e ciò viene ora detto esplicitamente dal Presidente USA e dalla Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Nessun trattato internazionale obbliga l’Italia a sottostare a volontà straniere di tale natura e finalità.
Dunque, il Governo, che è Istituzione della Repubblica italiana, non è libero.
L’art. 89 del D.lgs. del 15 marzo 2010, n. 66, indica prioritariamente tra i “Compiti delle Forze Armate”, “la difesa dello Stato” e la “salvaguardia delle libere istituzioni”.

Ciò premesso chiedo agli Ufficiali, Sottoufficiali e Soldati d’Italia di volere adottare le adeguate iniziative ai sensi della richiamata disposizione di legge.
A meno che essi, con la loro inerzia, intendano venir meni ai doveri loro assegnati e contraddire il giuramento reso alla Repubblica di fedeltà e difesa delle istituzioni democratiche.

AUGUSTO SINAGRAProfessore ordinario di diritto delle Comunità europee presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Avvocato patrocinante davanti alle Magistrature Superiori, in ITALIA ed alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, a STRASBURGO

Condividi

 

Articoli recenti