Conte: ‘Lega e Fdi non idonei a governare’

conte

“Io sono il primo ad avere detto che nessuno deve distribuire patenti di legittimazione democratica, parliamo di Lega e Fratelli d’Italia che sono già rappresentate in Parlamento e hanno una loro storia, il problema non è di dare patenti, ma se Lega e Fdi, non rinnegano il voto di ieri al Parlamento europeo, allora diventano inidonei a governare in Italia”. Lo ha detto Giuseppe Conte a Siracusa.

“Io non voglio, come cittadino italiano, avere al governo forze politiche che condividono la svolta autocratica e illiberale ungherese di Orban, perché a questo punto non hanno le idee chiare su cosa sia un sistema democratico e un sistema antidemocratico”, dice. “O rinnegano o dicono che è stato un errore oppure non sono in grado di governare una nazione”, conclude il leader del M5S. ADNKRONOS

LEGGI ANCHE
Orban: il rapporto del Parlamento UE è una barzelletta

Anche Enrico Letta la pensa allo stesso modo. “Quello che è successo al Parlamento europeo dimostra che i nostri allarmi non sono per niente eccessivi, la posizione che Lega e Fratelli d’Italia hanno espresso a Strasburgo è incompatibile con la guida di un grande partito occidentale”. Così, in un’intervista a La Stampa, il leader del Pd, Enrico Letta, commenta il voto di Lega e FdI contro il rapporto in cui l’Ungheria viene definita una “minaccia sistemica” ai valori fondanti dell’Unione.

“L’ho trovata una cosa gravissima perché quando ci dicono che non c’è alcun allarme democratico, che quel che diciamo da mesi non è vero, semplicemente sbagliano – ribadisce -. Quando si tratta di prendere posizioni chiare e nette contro i regimi illiberali, Meloni e Salvini stanno sempre sistematicamente dall’altra parte”. Secondo Letta, Salvini e Meloni vogliono imitare Orban. “Altrimenti perché difenderlo? E se vogliono fare come Orbán, allora l’Italia deve svegliarsi”.

 

Condividi

 

Articoli recenti