Molestie, donna accusa un parlamentare. Calenda lo difende

Un candidato alle prossime elezioni politiche, attualmente senatore della Repubblica, è accusato di molestie da una donna. Quest’ultima ha rilasciato un’intervista (anonima) a Fanpage, in cui racconta che il politico l’avrebbe ripetutamente molestata, sia fisicamente che verbalmente, fino a renderle la vita impossibile. L’identità del senatore non viene rivelata nell’articolo, ma Carlo Calenda ha deciso di fare chiarezza sulla questione facendo il nome di Matteo Richetti (ex Pd).

Molestie, donna accusa senatore. Calenda: «Richetti vittima»

In una nota il leader di Azione ha scritto: «Da un anno il Senatore Richetti ha denunciato alla magistratura e alla polizia postale attività di stalking e minacce riconducibili a una donna già nota alle forze dell’ordine. Attraverso messaggi contraffatti, finti account social e telefonate, la persona in questione sta molestando da mesi il Senatore e la sua famiglia».

E ha aggiunto: «Tutto il materiale è in mano alla magistratura. Il fatto che un sito di informazione, a dieci giorni dalle elezioni, riporti anonimamente accuse tanto gravi senza avere il coraggio di fare il nome del Senatore, ma pubblicando foto parziali che lo rendono riconoscibile, rappresenta uno nuovo livello di bassezza della stampa italiana».

La nota si conclude così: «Il Senatore che in questa vicenda è parte lesa, non essendo mai stato neanche denunciato dalla donna in questione, procederà legalmente per difendere la sua onorabilità in tutte le sedi».  https://www.ilmessaggero.it

Condividi

 

Articoli recenti