Malore dopo la partita di calcetto, Antonio Salerno muore a 23 anni

Antonio Salerno

Stroncato da un malore dopo una partita di calcetto con gli amici. La vittima è un ragazzo di 23 anni, Antonio Salerno di Pontelagoscuro. La tragedia è accaduta lunedì verso le 21 al circolo “Arci Buontemponi” di via dell’indipendenza a Ferrara, li il ragazzo insieme al fratello Gabriele e altri amici si erano dati appuntamento al campo per una partitella, come facevano tutte le settimane.  Lo scrive www.ilmessaggero.it

Il malore durante la partita

Durante la partita Antonio avrebbe avvertito un leggero fastidio al petto, che non è sembrato nulla di grave, il ragazzo è riuscito anche a finire la gara. Una volta terminata la partita Antonio si è cambiato negli spogliatoi e, insieme al fratello gemello Gabriele è tornato a casa a piedi. Durante il tragitto Antonio si è però sentito male e si è accasciato per terra. Il fratello ha chiamato subito il pronto soccorso. Una volta arrivati i sanitari hanno praticato le prime manovre per rianimare il ragazzo. Poi la corsa disperata verso l’ospedale Sant’Anna di Cona, dove purtroppo nulla hanno potuto i medici, in quanto il giovane era già morto.

La famiglia abitava da moltissimi anni a Ferrara, il padre Pietro e la madre Cecilia, infatti, erano originari di Calabria e Puglia. La comunità si è stretta attorno alla famiglia Salerno, per un profondo abbraccio commosso, con molti messaggi di lutto e vicinanza.

Condividi

 

Articoli recenti