Bergoglio irriso in pubblico da monsignor Delpini

Monsignore Mario Delpini è l’arcivescovo metropolita di Milano che ha deciso di fare ironia pubblicamente sulla decisione di Papa Francesco di preferirgli come cardinale Oscar Cantoni, capo della diocesi di Como. Quello di Milano non è l’unico arcivescovo che non è stato scelto in qualità di cardinale: lo stesso vale per i colleghi di Genova, Torino, Venezia, Napoli e Palermo.

Tutte grandi diocesi che per secoli sono state sede cardinalizia. Ma perché il Pontefice non ha scelto il metropolita di Milano per fare il cardinale ma ha preferito il suo sottoposto di Como? Monsignor Delpini ha provato a dare una risposta: “Io credo che ci siano delle buone ragioni per questo, quindi naturalmente interpretare il pensiero del Santo Padre è sempre un po’ difficile. Perché ha scelto il vescovo di Como per essere un suo particolare consigliere? Ho trovato almeno tre ragioni”.

Le ragioni secondo monsignor Delpini

Sono le seguenti: “La prima è che il Papa deve aver pensato che l’arcivescovo di Milano ha già tanto da fare, è sovraccarico di lavoro, e quindi ha detto: bisogna che lavori un po’ anche a te. Questa è una delle ragioni. La seconda probabilmente è che il papa ha pensato: quei bauscia di Milano non sanno neanche dov’è Roma, è meglio che non li coinvolga troppo nelle cose del governo della chiesa universale. Ma forse c’è anche un terzo motivo per cui ha fatto questa scelta. Se mi ricordo bene il Papa è tifoso del River, che non ha mai vinto niente, quindi forse ha pensato che quelli di Como potrebbero essere un po’ in sintonia – ha chiosato monsignor Delpini – perché si sa che lo scudetto è a Milano”. www.liberoquotidiano.it

Condividi

 

Articoli recenti