Milano, treno devastato da 20 giovani vandali: tutti senza biglietto

treno
foto repertorio

Il capotreno non ha potuto far altro che assistere allo “spettacolo” e allertare le forze dell’ordine. Ragazzini scatenati sabato sera sul convoglio 24182 di Trenord, che da Milano li stava riportando a Lodi, dove vivono.

Poco dopo le 23, stando a quanto finora appreso, i giovani – una ventina almeno – avrebbero iniziato a vandalizzare i vagoni, mettendo nel mirino gli arredi e i sedili del regionale. All’arrivo in stazione sono stati identificati dagli agenti della Polfer – allertati proprio dal dipendente Trenord -, mentre il treno è rimasto fermo per oltre mezz’ora. I ragazzi hanno tutti tra i 15 e i 23 anni, erano tutti senza biglietto e saranno chiamati a rispondere delle loro azioni.

“La polizia ferroviaria, a cui rivolgo il mio ringraziamento per l’intervento, è costretta ad operare sotto organico e non può intervenire su chiamata ma deve poter essere in condizione di prevenire, avendo uomini sui treni. Ed è proprio per la mancanza di personale che risulta fondamentale l’impiego dell’esercito”, il commento dell’assessore alla sicurezza di regione Lombardia, Riccardo De Corato.

letta devianze

“Purtroppo, i viaggiatori e il personale di bordo sui treni sono spesso in balia di vandali e malviventi come già successo pochi mesi fa, tanto per citare un episodio sul Trenord che collega Milano a Chiasso, dove una banda di teppisti organizzò addirittura un rave party illegale”, ha proseguito. “Torno a ribadire – ha concluso De Corato – che per garantire la sicurezza sui treni, è necessaria un’azione sinergica fra le istituzioni. Lo scorso anno, anche con il coinvolgimento della polizia locale, abbiamo perfezionato un accordo con la Prefettura di Lecco e Trenord, per la linea Milano-Lecco che, grazie all’adesione di più comuni della provincia e al ruolo di capofila del comune di Lecco, ha consentito una serie di servizi tardo pomeridiani e serali di polizia locale e forze dell’ordine nei pressi di molte stazioni e a bordo treno che, di regola, non possono essere svolti per carenza di personale”.  www.milanotoday.it

Condividi

 

Articoli recenti