Malore in Canada, morto il giornalista Matteo Incerti

Matteo Incerti

BOLOGNA, 15 AGO – E’ morto, all’età di 50 anni, il giornalista e storico reggiano Matteo Incerti. Si trovava in Canada dove stava presentando il suo libro ‘I pellerossa che liberarono l’Italia’.
Incerti lavorava come giornalista al gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle ed è stato uno dei primi attivisti in Emilia.

Era arrivato in Canada da qualche giorno, dove sarebbe stato colpito da un malore che non gli ha lasciato scampo.
Qualche anno fa fu il protagonista di una vicenda di cui si parlò molto, sia in Europa, sia negli Stati Uniti: la storia del soldato americano Martin Adler che, durante la guerra, scattò una foto a tre bambini di Monterenzio sull’Appennino bolognese.
Grazie anche alla mediazione di Incerti Adler riuscì a rintracciarli, poi ad incontrarli.

Proprio la figlia del soldato americano, Rachelle Shelley Adler Donley, ricorda il giornalista in un commento ad un post su Facebook. “Il mio cuore è spezzato – scrive -. Era mio amico, era mio fratello, era mio confidente. Con le sue storie ha sparso per il mondo tanta felicità. Ha regalato a mio padre un dono che non potrò mai ripagare. Non capirò mai perchè sia stato portato via così presto: riposa in pace caro Matteo, ti voglio bene”.

E cordoglio per la scomparsa di Matteo Incerti viene espresso, sempre su Facebook, anche da Giuseppe Conte e Luigi Di Maio. “È con immenso dolore che apprendo della morte di Matteo Incerti – osserva il presidente del Movimento 5 Stelle – un ragazzo della nostra comunità, un amico che ha visto il Movimento muovere i suoi passi sin dall’inizio. Caro Matteo, ti ricorderemo sempre con affetto”.
“Ciao caro Matteo – scrive il ministro degli Esteri e leader di Impegno Civico – ancora non posso credere che sia successo.
Oggi viene a mancare un grande uomo e un grande professionista.
Un abbraccio forte alla sua famiglia. Mancherai a tanti, riposa in pace”, chiosa. (ANSA).

Condividi

 

Articoli recenti