Milano: rapina e aggressione brutale

Milano aggressione brutale

Milano – Un’aggressione brutale, di quelle che spesso si verificano nei pressi della Stazione Centrale, è avvenuta ieri sera in piazza Duca D’Aosta. L’episodio, ripreso da varie persone con i telefonini, ha cominciato a girare sul web oggi, suscitando commenti e polemiche.

Il fatto è accaduto intorno alle 20, quando la Polizia di Stato, chiamata dall’Esercito presente sul piazzale, è intervenuta insieme al 118 per il ferimento di un tunisino di 17 anni, che sarebbe stato prima oggetto di una rapina e poi, con un tira e molla di insulti e aggressioni incrociate, di un ferimento ad opera di uno sbandato che frequenta la piazza e che lo ha prima colpito alle spalle e poi a terra, ancora con calci al capo e con una bottigliata. Trasportato in codice verde al pronto soccorso, il giovane ferito non ha riportato lesioni gravi.

sala migranti

Aggressione brutale davanti a passanti e turisti

“Episodi simili avvengono regolarmente di notte nei pressi della Stazione Centrale, ma il fatto in questione è accaduto in pieno giorno, alla luce del sole, davanti agli occhi terrorizzati e sconcertati di turisti e cittadini – ha commentato Riccardo De Corato, assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia – Le immagini, forti, agghiaccianti e cruente, rendono l’idea della drammatica situazione in cui versa la città. Nella stessa piazza è costantemente in servizio un presidio fisso delle forze dell’ordine, eppure i soggetti coinvolti non si preoccupano minimamente della loro presenza”.  ANSA

Condividi

 

bresup

Articoli recenti