Brescia, morta a soli 42 anni la dottoressa Natalia Zorzan

Natalia Zorzan

Brescia – Profondo dolore e unanime cordoglio ha suscitato, in città come a Concesio, la prematura scomparsa di Natalia Zorzan. Stimata dottoressa psichiatra, si è spenta nei giorni scorsi a soli 42 anni, gettando nello sconforto i genitori, i colleghi del centro psico-sociale di Concesio, dove lavorava – in qualità di dirigente medico – dalla primavera del 2021 e i tanti pazienti che seguiva.

Classe 1980, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia conseguita all’università di Brescia, nel 2014 si era specializzata in psichiatria. Era molto conosciuta nel Bresciano, e non solo: aveva lavorato per numerose comunità e cooperative della provincia prima di essere assunta nel 2017 dall’Asst di Bergamo Est e poi trasferita – nell’estate dello stesso anno – all’azienda socio sanitaria territoriale della Franciacorta, ente per il quale aveva lavorato fino a marzo 2021.

Decine di persone hanno partecipato all’ultimo saluto, che è stato celebrato nei giorni scorsi. La dottoressa Natalia Zorzan lascia nel dolore i genitori. “Eri il nostro unico fiore”, si legge nello struggente messaggio d’addio scritto dalla mamma e dal papà della giovane dottoressa, per ringraziare tutti coloro che, in questi giorni segnati dal grave lutto, hanno inviato messaggi di cordoglio e testimonianze d’affetto.  www.bresciatoday.it

Condividi

 

bresup

Articoli recenti