Migranti di 2a generazione, molestie sessuali a Garda? Colpa del patriarcato

“Quando ho sentito la notizia di Peschiera del Garda ho pensato ecco adesso riparte tutta la narrazione dei neri stupratori”. Questa la reazione di Kwanza Musi Dos Santos, presidente di Questa e’ Roma associazione di giovani di seconda generazione, sui fatti avvenuti la settimana scorsa dove un “branco” di giovani di origini straniere dopo un raduno sul lago al ritorno ha molestato sei minorenni su un treno regionale

Questi ragazzi sono soprattutto vittime del patriarcato, di una cultura che ancora non tiene in considerazione la donna al pari dell’uomo – spiega Musi Dos Santos – in piu’ per loro c’e’ l’appartenenza e il disagio di non sentirsi riconosciuti perche’ afrodiscendenti o figli di immigrati, ma la miccia poteva essere un’altra. L’equazione e’ patriarcato, piu’ disagio e mancato riconscimento, piu’ i social che aggregano e si crea il branco”. “Ma c’e’ un problema di rappresentazione e di visibilita’ dei ragazzi di seconda generazione e questo e’ un problema”.  ANSA

Condividi

 

bresup

Articoli recenti